Con questa guida andremo a vedere un tema che mi sta molto a cuore, ovvero la sicurezza in ambito informatico.

Com’è risaputo, la sicurezza purtroppo non è mai abbastanza, quindi qual è il motivo che dovrebbe andare a spingerti a criptare l’intero disco rigido del tuo computer, in particolare se è un portatile?

Questa guida mira a spiegare come mettere in sicurezza un computer con sistema operativo Windows, se invece si tratta di un Mac questa è la guida che fa per te.

I dati salvati sul tuo computer (che siano documenti, immagini, musica o programmi non cambia) sono perfettamente leggibili da chiunque ne abbia accesso, non esiste benché la minima forma di protezione per impedire letture e modifiche da parte di estranei.




Nel caso di un portatile questo è un grave problema in quanto se qualcuno dovesse sottrartelo sarà in grado di visualizzare tutti i tuoi dati, comprese le password salvate, anche quelle di accesso ai siti. Nonostante tu possa aver impostato una password durante l’avvio del laptop, questa è una forma di protezione praticamente insufficiente. Infatti basta estrarre il disco rigido dal computer, inserirlo in un altro con più slot HDD a disposizione, ed essere del tutto in grado di aprire ogni tuo dati!

Bisogna quindi andare a rimediare al problema, e la soluzione esiste, si chiama crittografia.

Essenzialmente la crittografia è quella parte della crittologia che si occupa di andare ad offuscare un messaggio alle persone estranee che non sono autorizzate a leggerlo.

Andiamo quindi a vedere esattamente i passaggi per criptare interamente il disco rigido (o i d.r.) del tuo PC.

Il software integrato in Windows (Windows 7 Ultimate/Enterprise, Windows 8/8.1 Pro/Enterprise, Windows 10 Pro/Enterprise/Education) si chiama BitLocker ed è presente da Windows Vista in poi. Usa la crittografia AES con una chiave a 128 o 256 bit per la codifica dei dati.

Per attivarlo vai in Computer > Questo PC > premi il tasto destro sul disco che intendi criptare > Abilita BitLocker.

Ora vai a scegliere un metodo di sblocco, ovvero una password, PIN, chiavetta USB che funzionerà come chiave o impronta digitale che dovrà essere inserita ogni volta che accenderai il computer o lo sbloccherai.

Una volta che avrà completato BitLocker ti fornirà la chiave di ripristino, chiave che è fondamentale salvare in un luogo sicuro. Questa chiave serve per recuperare i dati crittografati nel caso dovessi dimenticare la password o il PIN, si tratta di un piccolo file di testo.




L’operazione richiederà molte ore, a seconda della capienza del sito e da quanti dati sono salvati in esso, quindi fai partire la procedura prima di andare a dormire o in ogni caso quando sai in anticipo che non ti servirà il PC per un po’.

Da adesso tutti i file sul tuo computer sono criptati e al sicuro, ricorda che ogni volta che andrai a creare o spostare nuovi file nel computer anche questi verranno criptati on-the-go prima di essere salvati sul disco.

In ogni caso consiglio di compiere questa operazione anche su computer desktop, perchè nell’eventuale caso di furto anche essi non sono al sicuro.